Risparmio: il primo passo si fa in casa

risparmio salvadanaioTutti hanno a disposizione dei soldi, da mettere da parte, da investire, da utilizzare per un fondo ad accumulo. Se non si riesce a tenere in tasca ogni mese almeno qualche decina di euro, conviene cominciare ad attivarsi in qualche modo, ad esempio si possono risparmiare soldi sulle bollette dell’ENEL, o anche su quelle del telefono.

Cercare la tariffa giusta

Per risparmiare per le spese fisse, quelle che siamo costretti ad effettuare ogni mese, o anche ogni giorno, è importante verificare se stiamo sfruttando le tariffe e gli abbonamenti più convenienti, considerando l’uso che facciamo dei diversi servizi di cui godiamo. Oggi moltissime società di servizi, dalla telefonia fino all’acqua, offrono tariffe flat: si tratta di un pagamento forfettario, che permette di utilizzare fino ad una certa quantità del bene proposto. In molte situazioni questi abbonamenti risultano molto più economici rispetto a quelli al consumo e ci consentono di sfruttare il servizio appieno, senza alcun problema. Alcuni contratti di abbonamento necessitano di essere mantenuti per un dato lasso di tempo; quando il contratto sta per arrivare a scadenza possiamo cominciare a guardarci intorno, per cercare delle tariffe più convenienti.

Risparmiare sull’utilizzo quotidiano

Nell’uso quotidiano dei servizi disponibili nei centri abitati, come luce, gas e acqua, spesso si effettuano degli sprechi, non così difficili da evitare. Se la nostra abitazione è molto vecchia e ha delle finiture ormai obsolete, valutare l’eventualità di una ristrutturazione può essere un importante passo verso il risparmio. Certo si dovranno spendere degli euro per i lavori, che si potranno però detrarre dalle tasse in una elevata percentuale. Nel corso dei mesi successivi si capirà rapidamente che una casa in ottimo stato permette di spendere decisamente meno per il riscaldamento invernale, ma anche per il raffrescamento estivo, pur permettendoci di godere di un clima sempre ideale all’interno dell’abitazione. Le buone abitudini sono poi facili da apprendere; quando si esce da una stanza conviene sempre spegnere le luci, è bene evitare di lasciare freezer e frigorifero aperti a lungo, gli apparecchi elettronici, come Tv e computer, non devono essere lasciati accesi quando non li si utilizza, gli elettrodomestici si devono sostituire periodicamente scegliendo prodotti a basso consumo, da utilizzare nelle fasce orarie in cui il costo della corrente elettrica è inferiore. Assumendo questi comportamenti ogni giorno, a fine mese si riescono a risparmiare varie decine di euro, con grande felicità per il portafoglio e il conto in banca.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi