Come ridurre la plastica che circola in casa

plastica

Quando parliamo di plastica in casa, il pensiero generalmente va dritto dritto alla raccolta differenziata e alla possibilità che questa ci dà nello smaltimento di un materiale tanto controverso. Ma capita spesso che il problema non sia più tanto nel come smaltire la plastica, quanto invece nel come fare in modo che in casa ne circoli sempre meno. Ci si chiede, insomma, quali strategie si possano mettere in campo per ridurre drasticamente l’uso invasivo e davvero poco eco friendly della plastica.

Come prima cosa, per ridurre l’uso della plastica in casa dobbiamo cominciare a pensare al concetto di riciclo con un po’ più di serietà rispetto a quanto abbiamo fatto finora. Il che non vuol dire che in casa dobbiamo metter su un impianto dedito al riciclo dei materiali: è sufficiente anche solo riutilizzare le bottiglie di plastica e i contenitori dei detersivi per altri tipi di impieghi (ad esempio trasformandoli in semplici innaffiatoi per le piante) per fare qualche primo passo in avanti. E anche quando acquistiamo prodotti per la cura della bellezza, proviamo a comperarli sfusi in maniera tale che li si possa usare a mo’ di ricarica per contenitori di plastica che abbiamo già in casa.

Qualche attenzione potremmo poi prestarla in fase di acquisto di frutta, verdura, pesce e carne, che spesso e volentieri, quanto meno al mercato, vengono dati sfusi e non imballati in un contenitore di plastica (come accade invece al supermercato): i prodotti sfusi non sono solo garanzia di maggiore freschezza e qualità, ma non avendo tutto l’ambaradam della confezione attorno ci permettono di risparmiare parecchio in termini di plastica.

Un altro modo per aiutare il pianeta e anche per aiutare noi stessi sta nel cercare di acquistare capi d’abbigliamento prodotti con fibre naturali come cotone, lana, canapa e lino. Meglio evitare quindi quelli in poliestere, lycra e simili, perché per quanto non tutti lo sappiano, nella gran parte dei casi, questi materiali di bassa lega vengono abbinati anche a della plastica o ad altri prodotti chimici per la realizzazione del capo di vestiario finale!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi