Natale: per portarlo in casa basta davvero poco!

natale

Con l’approssimarsi del Natale è tempo di decorare casa con un’atmosfera che trasudi di festa, di gioia e calore. In fondo basta molto meno di quello che crediamo per dare all’ambiente domestico quel tocco di aria natalizia!

La luce di una candela, dei fiori rossi adagiati su un centrino altrettanto rosso, delle ghirlande sparse qua e là, le lucine colorate, dei festoni scintillanti o dei semplici pupazzetti ritraenti Babbo Natale possono bastare per far sì che in casa si respiri aria di Avvento. Immancabile, poi, l’albero di Natale: addobbato a festa con tanto di palline, ricoperto da fili d’oro e reso quanto più eccitante dalle luminarie, l’albero della tradizione è un elemento di cui non si può proprio fare a meno in un periodo tanto speciale come questo!

Ma dove trovare tutto il necessario per decorare il Natale? Innanzitutto, se l’intenzione è quella di addobbare casa secondo il principio eco, allora meglio andare da Ikea: il colosso svedese dell’arredo low cost, infatti, ha rilanciato anche per questa occasione una campagna dedicata all’arredo solidale (che in questo caso diventa il Natale solidale). In pratica, Ikea si impegna a devolvere a una green charity una parte del prezzo dell’albero acquistato presso uno dei suoi punti vendita (il “regolamento” parla di 2 euro donati a AzzeroCO2 – società di Legambiente e Kyoto Club – per ogni albero acquistato). Ma al di là di questa iniziativa, anche le decorazioni vendute dalla catena low cost sono davvero tante, belle, economiche e pronte a soddisfare tutti i gusti e tutte le esigenze.

In fatto di ornamenti natalizi, poi, non potremmo certo sottovalutare la portata di Pantone che firma le palline con i colori di tendenza, così come non potrebbe essere lasciato in un angolo lo svedese Johannes Molin che ha progettato un albero in legno di tiglio con lamelle sottili che cambiano di direzione per dare alla chioma un disegno diverso; e che dire di Alessi che esaltando l’origine religiosa del Natale dà vita alle palle-presepe capaci di fondere in un solo oggetto i due topos del Natale?

Baccarat e Swarovski fanno sul serio, e con i loro fiocchi di neve di cristallo guardano invece a una fascia di pubblico un po’ più altolocata.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi