Come scegliere la carta da parati per la camera dei bambini

carta da parati cameretta

Quali sono le migliori carte da parati per la camera dei bambini? Per quanto sul mercato ci siano ormai tantissime fantasie, i genitori si trovano sempre un po’ in difficoltà nello scegliere la carta da parati da appiccicare alle pareti di casa: di soluzioni ce ne sono appunto così tante che scegliere quella giusta sembra davvero una missione! Ad ogni modo, valutando le cose giuste al momento giusto, prendere la decisione ideale non sembrerà poi così difficile.

Può sembrare scontato, ma la verità è che per scegliere la miglior carta da parati basta fare una indagine scrupolosa della situazione, e quindi del tipo di ambiente in cui si va ad operare, dell’età e del carattere dei bimbi che animeranno quella stanza e dei gusti dell’intera famiglia. Inoltre bisogna cercare di conciliare tutto questo con una necessità, e cioè col far sì che la carta da parati scelta per la cameretta sia duratura nel tempo. Duratura quindi sia sotto il profilo della resistenza e dei materiali, ma anche dal punto di vista della fantasia.

Dobbiamo evitare in sostanza sia carte da parati che col passare del tempo perdono di vigore, sia fantasie che dopo un po’ di anni sembrano ormai anacronistiche, o peggio, fuori luogo (è un po’ il caso di chi sceglie di installare carte da parati raffiguranti barbie e piccoli unicorni, nella stanza di una bambina che tra qualche anno non sarà più così piccola, così ingenua, così fantasiosa e così affezionata alle barbie!).

Puntare quindi su soluzioni “senza tempo” è la miglior cosa da fare. Nel caso di una cameretta per femminucce, ad esempio, si potrebbe puntare su un motivo floreale. Un’altra fantasia che potrebbe durare nel tempo e prestarsi a un pubblico più vasto è quella che ripropone paesaggi di campagna, aree urbane di metropoli famose, scorci di cielo o di montagna, e così via. E per i meno romantici che dei paesaggi non sanno che farsene, vanno bene anche decorazioni geometriche molto particolari. Insomma, se solo ci si pensa un attimo, di soluzioni carine, originali, durature nel tempo e versatili, ce ne sono di diverse.

Fatto tutto questo lavoro di analisi, all’atto dell’acquisto bisogna prestare attenzione a un ultimo importante fattore: il tipo di carta. Scegliere quella adesiva e lavabile, infatti, è di gran lunga preferibile, specie se si hanno ancora dei bambini piccolini: eventuali scritte o disegni sui muri vanno via senza problemi su una carta da parati lavabile!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *