Come rinnovare la cucina col fai da te

cucine country

A molti piace fare lavori di ristrutturazione fai-da-te nella propria casa. Di solito è la cucina ad avere un disperato bisogno di un aggiornamento, che vanno da piccole e rapide soluzioni a progetti molto complessi. Eccone alcuni:

Maniglie dell’armadio. Le maniglie dell’armadio sono piuttosto semplici da installare: basta avvitarle. La parte difficile è assicurarsi che siano centrate e allineate l’una con l’altra. Durante la misurazione, è necessario prendere in considerazione le dimensioni e la forma delle maniglie. Le maniglie dell’armadio di solito vengono fornite con una o due viti. Quelle a una vite sono piuttosto semplici: basta segnare il punto desiderato e forare. Invece, con quelle a due viti bisogna creare un modello su un pezzo di carta che misuri la differenza tra i fori. Quindi si può semplicemente tenere la sagoma sull’armadio e trapanare, senza preoccuparsi di misurare e rimisurare. Usare del nastro adesivo per evitare che la carta si sposti.

Elettrodomestici. Gli elettrodomestici possono durare svariati anni con adeguata manutenzione. Ma prima o poi arriva il momento di cambiarli. L’unica cosa che bisogna fare prima è misurare lo spazio dove andranno a finire per evitare di dover poi fare spostamenti complicati.

Lavandino. A meno che in casa non ci sia un idraulico amatoriale, il consiglio è di chiamare un professionista. In caso contrario, la prima cosa che bisogna fare è chiudere la linea principale dell’acqua, altrimenti l’acqua schizzerà a fiumi dal tubo. Installare un lavandino è piuttosto semplice se si utilizza una configurazione montata in alto. Invece, per quanto riguarda il collegamento dei tubi, torniamo al discorso di prima: o c’è in casa qualcuno che è in grado di farlo oppure rivolgersi a un idraulico professionista.

Pavimento. Quando si parla di pavimento, le soluzioni sono svariare. Siccome la cucina è un luogo dove l’acqua si deposita spesso sul pavimento (accidentalmente o volutamente), ci vuole soluzione impermeabile. Ma quale? Ad esempio uno in vinile di lusso, il quale è impermeabile al 100%. Installarlo può sembrare un compito arduo e che richiede un po’ di tempo, ma nel complesso non è eccessivamente complicato. Tutto si riduce a misurare (e rimisurare), tagliare e bloccare ogni pezzo in posizione.

Pittura. Pitturare è la parte divertente nel rinnovo della cucina. I colori tra cui scegliere sono tanti, ma devono sempre essere in tono con l’arredo. Per chi non ha mai fatto questo lavoro, il consiglio è di riservare un po’ di tempo a coprire tutto ciò che si può con teloni di plastica o tela o vecchie lenzuola o coperte in modo da proteggere mobili o elettrodomestici da gocciolamenti accidentali. Usare un pennello piatto e largo per creare un bordo intorno alle aree più dettagliate, come vicino a armadietti e alzatina, soffitto, modanature, ecc. Quindi usare un rullo per riempire le aree più grandi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi