Vasca da bagno o doccia? Guida alla scelta

doccia

Alcuni bagni presentano una combinazione doccia/vasca, un design pratico, efficiente in quanto offre la possibilità di scegliere l’una o l’altra. Ma gli svantaggi non mancano; utili certamente per quelle famiglie che hanno bambini piccoli, ma difficoltose per persone anziane e disabili che hanno problemi di mobilità.

L’ultima tendenza nella ristrutturazione dei bagni è quella di separarle, mettendo una vasca indipendente e una doccia con pannelli in vetro o plexiglass. Non tutti i bagni però hanno lo spazio sufficiente per ospitarle entrambe, oppure il budget stesso è limitato. La domanda quindi diventa lecita: bagno, doccia o entrambi?

Per chi deve ristrutturare un bagno e non ha ancora risolto il dilemma doccia/vasca, di seguito sono elencati i pro e i contro di entrambi.

I pro della vasca da bagno

  • Ottima per rilassare i muscoli indolenziti.
  • Ideale per fare il bagno ai bambini piccoli.
  • Disponibile in una varietà di formati per adattarsi a tutte le dimensioni dei bagni.
  • Le unità indipendenti possono essere posizionate praticamente ovunque, poiché sono finite su tutti i lati.
  • Un’ampia varietà di scelte di design (stile, materiale, piastrelle, ecc.)
  • Un sacco di funzioni speciali disponibili tra cui getti d’aria, versioni idromassaggio, ecc.

I contro della vasca da bagno

  • Difficoltosa per le persone anziane o per coloro che hanno problemi di movimento sia per entrare che per uscire.
  • Occupa molto spazio
  • Richiede molta acqua.
  • Ha bisogno di uno scaldabagno con la capacità adeguata per essere riempita di acqua calda.
  • Riempirla quasi completamente di acqua richiede molto tempo.

I pro della doccia

  • Utilizza meno acqua della vasca.
  • Veloce e conveniente.
  • Facile accesso per le persone con problemi di mobilità. Possono anche essere dotate di maniglioni, piastrelle antiscivolo e panche.
  • Piccolo ingombro (anche se attualmente c’è una tendenza verso quelle grandi e lussuose).
  • Molteplici funzioni nei modelli a fascia alta tra cui quelle a pioggia, a getti e varie opzioni di vapore.

I contro della doccia

  • Non pratiche per chi ha dei bambini piccoli.
  • Le porte della doccia richiedono un po’ di pulizia e manutenzione per evitare che si verifichino accumuli di calcare visibili.
  • Le perdite possono essere difficoltose da risolvere. Devono essere riparate e incollate correttamente, lasciate asciugare per un periodo di tempo adeguato senza poterle utilizzare.

Vasca o doccia: quale scegliere?

Nella maggior parte dei casi, le persone tendono ad optare per la doccia grazie al minore spazio occupato e alla sua enorme praticità. Poi dipende dai gusti personali e dall’effettiva utilità che entrambe possono garantire.

Come messo in evidenza in precedenza, le famiglie con bambini piccoli o che hanno un anziano a carico dovrebbero optare per una vasca da bagno. Ma la cosa fondamentale prima di installare una delle due è verificare se effettivamente la sua presenza sia stilisticamente che dimensionalmente adatta al bagno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *