Trucchi favolosi per pulire la casa in metà tempo

pulire casa

Pulire un ambiente domestico è per una casalinga un lavoro a volte immenso. Anche dopo aver pulito anche gli angoli, a volte capita che la stanchezza impedisce di fare un lavoro certosino. Per fortuna, ci sono dei fantastici trucchi per pulire la casa in metà tempo. Vediamone alcuni.

Frullatore

A ben vedere, pulire un frullatore è un’attività pericolosa. Essenzialmente, si infilano le mani in un contenitore che nel fondo contiene delle lame, su cui si attaccano sempre residui di cibo frullato. La buona notizia è che si possono rimuovere versando dell’acqua calda, un po’ di bicarbonato e sapone per piatti. Basta poi azionarlo per alcuni secondi, risciacquarlo (naturalmente da spento) oppure metterlo direttamente nella lavastoviglie.

Lavandino della cucina

Non c’è dubbio che i lavandini sono i posti più sporchi della casa, madidi di batteri di cui alcuni resistenti ai farmaci. Quando si usurano, vuol dire che sono poco puliti, anche dopo averli disinfettati. La soluzione? Dopo aver utilizzato un detergente antibatterico, lucidare i rubinetti con della carta cerata. Questa operazione non solo aiuta a rimuovere le macchie d’acqua, ma aiuta anche a prevenire quelle future.

Macchina da caffè

Chi usa la macchina espresso ogni giorno, spesso non la pulisce come dovrebbe, lasciando che la fucina di attività batteriche proliferi. Come rimediare allora? Un lavaggio mensile con aceto dovrebbe risolvere la problematica: basta riempire il serbatoio della macchina del caffè con qualche cucchiaio di aceto bianco mescolato con acqua, metterla in funziona e attendere che scorra all’interno del circuito. Naturalmente, dopo che la miscela è uscita completamente, ripetere l’operazione con sola acqua in modo da eliminare qualsiasi odore di aceto.

Lavatrici

Pensare che le lavatrici siano autopulenti è pensare sbagliato. Un recente studio ha suggerito che il 60% di tutte le lavatrici testate conteneva batteri nocivi, tra cui E. coli. Fortunatamente, si possono eliminare facilmente grazie ad una combinazione di acqua calda e candeggina, utilizzando naturalmente l’impostazione igienizzante.

Pavimenti

Perché non abbandonare la tradizionale scopa a favore di uno spolverino in microfibra per rendere la casa più pulita e meno contaminata in pochissimo tempo? Gli stracci umidi tendono ad ospitare così tanti batteri che non possono essere facilmente puliti con le sole sostanze chimiche; invece il mocio in microfibra con cuscinetti monouso è lo strumento ideale per mantenere la casa pulita. Quindi, dopo aver passato l’aspirapolvere, mettere del detergente su di esso per pulire i pavimenti, le superfici e persino gli apparecchi elettronici con facilità e senza sporcarsi le mani.

Doccia

Sono in pochi a sapere che una doccia pulita in modo superficiale è terreno prolifico per i batteri, tra cui il pericoloso Mycobacterium avium, causa di gravi problemi respiratori. Ma mantenere pulita una doccia non è così difficile, anzi: basta riempire un sacchetto freezer con aceto bianco e appenderlo al soffione con elastici, lasciandolo agire per tutta la notte. Se molti conoscono la candeggina come arma contro i batteri, sicuramente non sanno che l’acido acetico contenuto nell’aceto uccide in modo significativo i batteri ed i germi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi