Tende, dalle più moderne fino a quelle retrò: come regolarsi?

tende

Le tende sono il pezzo dell’arredamento che probabilmente più di altri rivela la personalità e il gusto di chi abita la casa, e per questo è importante sceglierle con la massima cura! Per scegliere la tenda perfetta bisogna tenere in considerazione il colore, la fantasia e la qualità del tessuto e rapportare naturalmente tutto quanto ciò al locale in cui quella tenda stessa andrà inserita: se per esempio lo stile della casa è moderno e minimalista, è chiaro che ci sarà bisogno di prediligere un allestimento a tema.

Nel caso degli ambienti domestici più moderni vanno particolarmente di moda le cosiddette tende a pannello, ossia una tipologia di tenda che libera la finestra sollevandosi in maniera orizzontale e non verticale, ma che proprio per questo risulta poco pratica per chi ha finestre a battenti. Le tende a pannello sono generalmente in lino o in misto lino, o quanto meno realizzate in tessuti naturali che dall’alto della loro semplicità riescono comunque a garantire un effetto sicuro!

In alternativa ci sono le tende a pacchetto contraddistinte invece da uno scorrimento verticale. In commercio ne esistono di diverse, anche se le più diffuse sono quelle che scorrono su un pannello: ciò fa sì che le finestre non restino mai totalmente scoperte, pertanto lasciano passare una minore quantità di luce. Anche per questo loro “limite” è preferibile scegliere tessuti chiari e leggeri che non diano troppo scurore alla stanza. I tessuti più utilizzati su questo fronte sono perciò il cotone, il lino, il poliestere e la viscosa, mentre in termini di colore è consigliabile buttarsi sul bianco, sul beige o comunque su colori pastello dalle tonalità assai tenui.

E per gli arredamenti più classici, che fare? Una casa più classica e chic esige una tenda a dovere, ma anche una sopratenda. E’ evidente che data la “corposità” dell’arredo, anche i tessuti possano essere in questo caso più spessi e voluminosi. Via libera dunque al broccato e al damasco per il telo superiore, e a un tessuto più leggero (se non quasi semitrasparente) per il telo sottostante. Anche i colori devono essere commisurati a queste diverse necessità: è la norma che negli ambienti più classici si opti per una tenda dai due toni differenti, uno per ciascun telo!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi