Come scegliere un buon aspirapolvere: alcuni consigli utili

aspirapolvere

Avete bisogno di acquistare una nuova aspirapolvere, ma non sapete come fare per capire quale sia la soluzione più adatta a voi? In commercio esistono un’infinità di alternative e vi sembra tutto troppo confusionario? Nessun allarme: per scegliere un buon prodotto è sufficiente prendere in considerazione solo alcuni parametri essenziali. Vediamoli qui di seguito nella “lista delle cose da sapere per comprare l’aspirapolvere perfetta”!

Con o senza sacchetto? – Una delle domande che potreste porvi più spesso riguarda l’opportunità che la vostra aspirapolvere abbia o meno il sacchetto. Gli apparecchi con sacchetto vi costringono ad acquistare un accessorio in più, mentre invece un’aspirapolvere senza sacchetto vi toglie l’onere di una ulteriore spesa ma necessita di una pulizia più frequente. Per cui valutate questa sorta di analisi costi-benefici per fare la vostra scelta.

Rumore – Un altro elemento da non sottovalutare riguarda il rumore. Se avete bisogno di usare l’aspirapolvere piuttosto di frequente, anche quando magari i vostri bambini dormono o durante orari che potrebbero infastidire il vicinato, allora sarebbe il caso vi buttiate su un modello di ultima generazione dotato di un sistema di eliminazione del rumore. Le tecnologie più avanzate hanno permesso l’entrata in commercio di diversi apparecchi che viaggiano su questa lunghezza d’onda, e che sfruttano cioè la riduzione della rumorosità e l’impiego di materiali fonoassorbenti come elementi di maggiore appetibilità per il potenziale acquirente.

Risparmio energetico – Un’aspirapolvere prodotta dal settembre 2014 in poi deve avere l’apposizione obbligatoria dell’etichetta energetica. Questo elemento vi permetterà di capire quanta energia verrà consumata dall’apparecchio in funzione: considerate che la scala di valori va da A (prestazione meno energivora) fino a G (prestazione peggiore). Oltre a questo dato, sull’etichetta troverete anche altri valori come il livello di remissione di polvere nell’ambiente.

Dimensioni – Se non disponete di ampi spazi, poi, fareste bene ad optare per degli apparecchi che siano poco voluminosi: pensate prima a dove intendete conservare l’aspirapolvere e soltanto dopo, in fase di acquisto, basatevi su questo parametro per capire quali dimensioni fanno più al caso vostro.

Filtro – Può sembrare una variabile poco influente, e invece il filtro è molto più importante di quanto non si creda. Cercate allora un prodotto capace di depurare l’aria di scarico, e che non rilasci cioè la polvere, il polline, gli allergeni degli acari o peggio la muffa. Se non siete in grado di capire quale sia il filtro più adatto in questo senso, fatevi pure consigliare da un venditore esperto in questo genere di elettrodomestici.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi