Quattro trucchi per organizzare i mobili come un professionista esperto

mobili ecologici

Disporre i mobili può essere più difficile di quanto sembri a prima vista. Tuttavia, è possibile dare un senso all’arredamento senza versare troppo sangue, sudore e lacrime. Tenendo questo a mente, ecco quattro trucchi indispensabili per organizzare i mobili come un professionista.

Scegliere un punto focale

Uno dei modi più semplici per capire come creare una disposizione efficace in una stanza è posizionare i mobili attorno a un punto focale. Nel linguaggio dell’interior design, un “punto focale” è il primo posto che entra nel perimetro visivo di una persona quando entra nella stanza. Dovrebbe essere qualcosa che attira l’attenzione e catturerà l’attenzione dello spettatore.

Idealmente, il punto focale dovrebbe essere una caratteristica già esistente nella stanza. Potrebbe essere qualcosa di simile a una finestra (soprattutto se c’è una vista straordinaria), un camino o qualche scaffalatura integrata. Tuttavia, se una caratteristica architettonica del genere non è presente nella stanza, se ne può creare una appendendo un pezzo di arte murale o usando un mobile.

Una volta ottenuto il punto focale, il passo successivo è sistemare i mobili in modo tale da evidenziare quella caratteristica. Organizzare quelli principali, in particolare i posti a sedere, in modo che siano orientati verso il punto focale. La chiave è fornire indizi visivi per aiutare a indirizzare gli occhi nella giusta direzione.

Evitare i muri

L’errore numero uno che le persone fanno quando si tratta di organizzare i mobili è allineare tutti i loro posti a sedere contro le pareti. Per quale motivo? In apparenza, questa mossa renderebbe la stanza più spaziosa. Tuttavia, ciò che realmente accade è creare un enorme spazio morto nel mezzo della stanza, che la fa sentire rigida e incompiuta.

Invece, è importante allontanarsi dalle pareti. Invece di spostare i mobili il più lontano possibile, bisogna riunirli per creare intimità. Questo non solo metterà in vista il design professionale dalla stanza, ma aiuterà anche a facilitare la conversazione e indurre una sensazione generale di benvenuto in tutto lo spazio.

Prendere in considerazione il traffico umano

La prossima cosa che bisogna considerare quando si riflette su come organizzare i mobili è il traffico umano. Per traffico umano si intende il modo in cui le persone si muovono all’interno della stanza. Idealmente, ogni persona deve essere in grado di farsi strada per la stanza e verso ogni entrata senza urtare alcun mobile lungo la strada.

Per capire lo schema del traffico, iniziare creando una planimetria rapida per la stanza. Disegnare le frecce per rappresentare i percorsi, ognuno proveniente da ciascun ingresso nella stanza e andando verso un altro. Quindi, aggiungere mobili attorno ai percorsi. Una volta trovata una combinazione che funziona, riorganizzare i mobili di conseguenza.

Pianificare in anticipo gli acquisti

Infine, la cosa migliore da fare per avere successo quando si organizzano i mobili è pianificare in anticipo dei nuovi acquisti. Dopotutto, non c’è niente di peggio che mettere soldi guadagnati con fatica in un nuovo mobile, per scoprire poi che non si adatta allo spazio. Prima di acquistare qualsiasi arredo, prendersi il tempo necessario per capire come funzionerà nella stanza.

Iniziare pensando a come verranno sistemati i mobili quando il nuovo pezzo sarà finalmente incluso nel mix. Misurare lo spazio necessario per posizionarlo. Quindi, assicurarsi di avere spazio sufficiente per spostarli con facilità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi