Lo stilista Tommy Hilfiger e il suo maestoso maniero

tommy hilfiger

Manhattan, precisamente a Greenwich, è la meta prediletta di una coppia d’eccezione: lo stilista Tommy Hilfiger, raffinato interprete dell’eleganza all’insegna dell’American way of life, e sua moglie Dee Ocleppo, modella di origini turco-britanniche, a sua volta fashion designer.

Il loro ultimo capriccio ha il nome di Round Hill ed è un castello su tre livelli, svettante sopra una verde collina che domina l’abitato. L’edificio ha una storia seducente: il progetto, risalente alla fine degli anni Trenta, porta infatti la firma del celebre architetto Greville Rickard, laureato alla Yale School of Architecture nel 1912 e allievo dell’autorevole Beaux-Arts Institute of Design di New York. La stagione fu chiamata Château Paterno, in onore del committente, un facoltoso immobiliarista: lui e Rickard – a perenne memoria – sono immortalati in una vetrata policroma tuttora preservata. In seguito il building passò a Joseph H. Hirshhorn, vorace e appassionato collezionista di pittura e scultura, e infine (nel 2010) venduta dagli eredi agli Hilfiger, intatta nella sua ormai decadente bellezza.

Sono stati recuperati parquet e boiserie, ripristinati i colori originali, quindi ricreati mosaici, marmi, stucchi e superfici antichizzate. Nella ritrovata opulenza, il bow window della biblioteca vanta pannelli in rovere scolpito a fronteggiare la scala scenografica. Nel soggiorno, il soffitto – creato ex novo –sfoggia un grafico disegno ornamentale. Abbandonato il tema nautico tanto amato dallo stilista, il décor è una celebrazione del country chic in versione superlusso, declinato in trofei di caccia, tessuti animalier e chandelier in ferro. Still life a soggetto stagionale danno il loro contributo di grazia. In questi mesi di esplosione del foliage, le composizioni sono un tripudio di rami, bacche, frutta e zucche dall’orto.

Il tocco femminile torna nella zona notte padronale e nella dressing room, uno scrigno avvolto in wallpaper dai fini motivi floreali e cortine di seta ricamata, dove Dee esibisce una raccolta di meravigliosi abiti vintage. Con classe innata, li indossa nelle serate speciali; come nel giorno di Halloween, quando la tenuta diventa un’ammaliante tavolozza e il giardino, ridisegnato dalla paesaggista Miranda Brooks, sfodera il suo look migliore: il contrasto tra il verde dei bossi e il rosso della vite vergine vibra contro l’azzurro vitreo del cielo al tramonto e lo scenario si fa magico. All’imbrunire, una costellazione di piccole luci celate nelle siepi rivela la silhouette delle statue di cervi. Sono animali adorati da tutta la famiglia e in particolare dal piccolo Sebastian, il figlio dei coniugi Hilfiger. Anche lui, a Round Hill, ha trovato il suo castello incantato.

La proprietà, disabitata per molti anni, è stata restaurata con cura filologica, utilizzando pietra locale e mattoni d’epoca. La facciata è vestita da rigogliose piante di edera; come contrappunto, i grafismi di siepi e tassi topiari.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *