Le tendenze del design d’interni che spariranno nel 2020

arredo total white

Arredo total white (Credits: Homify)

Molte tendenze nel design hanno cambiato l’aspetto degli interni nel 2019, ma alcune hanno ufficialmente dato l’addio, come gli armadi in legno scuro e il coloro grigio.

Adesso è iniziato un nuovo decennio ed è ora di rivedere un po’ l’idea di arredo che si percepisce un po’ ovunque. Che si acquisti una nuova casa oppure si ristrutturi quella già in possesso, bisogna pensare agli spazi con tendenze totalmente diverse a quelle che hanno imperversato nel decennio scorso. Ecco le tendenze che spariranno nel 2020.

Basta colori neutri

La maggior parte dei designer ha un’opinione molto forte sui colori neutri. Il grigio, oltre ad essere neutro, viene considerato senza trama o interesse visivo. Quindi, chiunque abbia pensato di sostituire un divano grigio stanco, ridipingere le pareti o migliorare l’aspetto del suo letto, questa è un’ottima scusa per non pensarci due volte.

Via il bianco dalle cucine

Coloro che passano troppo tempo a pulire le loro cucine completamente bianche saranno entusiasti di sapere che questo look non sarà più a lungo popolare. Una cucina interamente bianca, dal soffitto agli armadi fino alle pareti e ai pavimenti, non sarà di tendenza nel 2020. Al contrario, si faranno sempre più spazio i mobili colorati, i banconi in pietra dinamici e i pavimenti con motivi geometrici.

Per migliorare una cucina completamente bianca senza importanti lavori di ristrutturazione, prendere in considerazione la possibilità di dipingere i mobili, aggiungere un backsplash colorato o cambiare il piano di lavoro.

Spazio monouso addio

Poiché le piante continuano a essere lo standard per nuove case e ristrutturazioni, in particolare per cucine e soggiorni, anche gli spazi multiuso entreranno a far parte di questa evoluzione. Meno formalità quindi e più funzionalità. Un ufficio in casa potrebbe trasformarsi in camera per gli ospiti, un seminterrato come sala multimediale o palestra, la cabina armadio in accogliente angolo lettura.

Meno carta da parati sulle pareti

Nel decennio scorso la carta da parati ha avuto momenti importante. Dai design di fascia alta alle carte a strappo, non si può negare che la carta da parati sia molto resistente. Tuttavia, nel 2020 ci saranno più stanze con tutte le pareti tappezzate o dipinte con colori vivaci.

Il falso sparirà ma non del tutto

Il falso dentro casa è destinato a scomparire, anche se non proprio tutto. Accenti come copriletto in finta pelliccia e coperte continueranno ad essere di moda. Per quale motivo? Anche se la pelle vera o il pelo potrebbero essere belli, non sono etici, sostenibili o persino pratici e devono essere puliti professionalmente.

Si spegne l’illuminazione al neon

Arte di fascia alta, design personalizzati, dormitori universitari, palestre e persino strutture mediche: l’illuminazione al neon ha avuto la sua importanza. Ma, secondo eminenti interior designer, l’orologio sta ticchettando su questo pilastro del design. In foto sembra bello, ma conviverci ancora non è più così semplice.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi