Elettrodomestici indipendenti vs integrati: quali scegliere?

elettrodomestici

Immagine da gheginonline.it

Gli elettrodomestici da cucina, come forni, frigoriferi, congelatori, lavastoviglie e lavatrici non sono certamente economici da acquistare: sono un grande investimento e una parte essenziale della vita di tutti i giorni. Se i costi per rinnovare la cucina hanno quasi raggiunto il limite di budget, bisogna fermarsi, fare un bel respiro ed iniziare a ragionare bene su come risparmiare per gli elettrodomestici in modo da non rimpiangere subito l’acquisto fatto.

Una delle domande che spesso molti si fanno riguarda la disposizione degli elettrodomestici: integrarli nella cucina oppure metterli da soli? Di seguito, ecco tutto ciò che bisogna sapere.

Lo stile e le dimensioni di una cucina giocano un ruolo fondamentale nella decisione su quali elettrodomestici bisogna puntare. Se la cucina è di piccole dimensioni e si vuole creare l’illusione che ci sia più spazio, gli elettrodomestici da incasso possono offrire quelle linee pulite che si stanno cercando.

Solitamente, gli elettrodomestici integrati hanno dimensioni più ridotte rispetto a quelli indipendenti. Grazie appunto a queste dimensioni, è possibile installarli dietro le ante dell’armadio di una cucina offrendo quell’aspetto senza soluzione di continuità che sta cercando. Se la famiglia è numerosa e diventa impellente il bisogno di un grande frigorifero, di una lavatrice con una grande capacità o di uno spazio extra nella lavastoviglie, gli elettrodomestici da incasso non fanno sicuramente al caso.

Per quanto riguarda la manutenzione in generale, gli apparecchi integrati sono noti per essere difficili da sostituire e mantenere. Non è affatto facile estrarre una lavastoviglie danneggiata e sostituirla con una nuova. Gli elettrodomestici da incasso sono saldamente fissati sotto il ripiano della cucina e, contemporaneamente, ad una anta dell’armadio che, di solito, corrisponde alle sue dimensioni esatte. Quindi, anche se una persona ha provato a sostituire il suo elettrodomestico integrato con un altro, dovrebbe comunque modificare l’anta collegata e le dimensioni del posto per adattarli perfettamente al nuovo elettrodomestico.

Sono tante le persone che apprezzano e ricercano gli elettrodomestici integrati, soprattutto perché offrono alla cucina un aspetto elegante e sofisticato, aggiungendo valore all’intera casa. Però, siccome sono integrati, è necessario abbandonarli quando si cambiano i mobili della cucina, a meno che gli spazi in cui vanno inseriti sono praticamente uguali. Un altro limite è la disponibilità, notevolmente inferiore in termini di stili e funzionalità offerti dagli elettrodomestici indipendenti.

Per concludere, a giocare un ruolo veramente fondamentale è il budget disponibile per fare acquisti onerosi. Poiché gli elettrodomestici integrati tendono a costare di più, potrebbero andare oltre quello disponibile. Di contro, quelli indipendenti. D’altronde, quelli indipendenti hanno una più ampia gamma di prezzi e quindi trovare quelli economici è molto più semplice.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi