Come arredare un garage con stile

garage

Dopo tanta attesa, è arrivata l’ora di iniziare a pianificare il garage da sempre sognato. Ci sono alcune cose più eccitanti e travolgenti che affrontare un nuovo grande progetto.

Prima di iniziare a spendere i risparmi duramente guadagnati, è importante capire esattamente cosa si vuole fare con lo spazio. Il consiglio è di sapere tutto quello che si può (compresi i colori della vernice e l’illuminazione) prima di acquistare qualsiasi cosa. In questo modo, tutto si armonizzerà bene insieme.

Dopo aver capito come utilizzare il garage, bisogna decidere un tema specifico. Se il garage dovrà trasformarsi in una biblioteca, sarà alla fine abbastanza auto-esplicativo. Tuttavia, se l’intenzione è quella di usarlo tradizionalmente per il parcheggio e il magazzinaggio, potrebbe essere un’ottima idea abbellire un po’ le cose.

Se, invece, l’intenzione è di usarlo come spazio vivente o per il divertimento, ci sono tre ottimi idee che vale la pena considerare per trasformare il garage in qualcosa che vada oltre la semplicistica concezione di “riparo per auto”.

Vintage

Sono tanti i decenni tra cui scegliere il look vintage ideale. Tuttavia, sono tanti quelli che hanno in mente il classico “american style” anni ’50. Pavimenti a scacchi bianchi e neri, spruzzi di decorazioni rosse e tanto colore giallo. Inoltre, si potrebbe creare una piccola area bar con alcuni sgabelli vintage e aggiungere alcune insegne al neon. Infine, non dimenticare l’aggiunta delle belle scaffalature per mostrare tutto l’arredamento anni ’50.

Moderno/contemporaneo

Design elegante e minimalista, grigi con un tocco di colore, bianchi luminosi e look rinnovati: ecco il classico arredo moderno/contemporaneo.

Iniziare con un elegante pavimento nero o grigio, quindi prendere in considerazione l’aggiunta di un tocco di colore sui muri o addirittura un accento: sono ancora in voga e non si vedono mai in un garage. Oppure, si potrebbe aggiungere ancora più colore con un’illuminazione colorata.

Mantenere il look elegante e minimale con il magazzinaggio e gli scaffali organizzati. Optare soltanto per pochi pezzi di arredamento dal sapore “pop”. Solitamente, gli sguardi contemporanei non sono ingombranti o goffi: basta mantenerli semplici.

Rustico

Il termine ““rustico” è esattamente l’esatto opposto di quello urbano. È quasi l’idea “Tutto è più grande in campagna”. Arredamento grande e invecchiato, che abbia molto carattere e che contrasti il classico aspetto elegante della città.

Potrebbero essere utilizzati diverse tonalità di rosso e marrone. Creare un muro interno di mattoni e includere i poster preferiti di musica country. Si potrebbe iniziare con un rivestimento epossidico scuro e ricco sul pavimento e partire da lì, magari includendo poi alcune scaffalature integrate personalizzate, senza però aver paura di angosciare i mobili con l’aggiunta di un po’ di carattere in più.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi